PROGETTO SCUOLA
WATAMU e JACARANDA - KENYA
In Africa e specificatamente nella zona Watamu-Jacaranda ci sono tantissimi bambini che sono abbandonati senza un minimo di istruzione e quindi rassegnati a vivere anch’essi una vita all’ombra dell’ignoranza.
Il nostro intento è quello di riuscire ad inserirli in una nostra scuola che prenderà il nome di Mama Rossana School, in memoria di Rossana Paoletti, madre e donna esemplare. Una madre fantastica, sempre dedita ai bisogni degli altri, scomparsa troppo presto per poter veder realizzato il sogno di sua figlia.
Siamo convinti come lei, che li dove è presente la conoscenza, ogni essere umano può decidere della propria vita. La scuola, oltre a fornire la giusta istruzione, è un mezzo per garantire ai bambini un pasto e la giusta alternativa allo sfruttamento quotidiano, che li costringe ogni giorno a lavorare ed elemosinare presso le strutture turistiche.
Durante il mio soggiorno in Kenya, ho visitato varie scuole, con l’intento di farne parte integrante ed aiutarle per garantire ai bambini una giusta istruzione. Le difficoltà sono state molte, ad ogni visita pensavo di aver trovato la struttura giusta, ma mancava sempre qualcosa, un qualcosa di mio e di caloroso.
In quel periodo ero molto indaffarata in altri progetti, che poi sono stati realizzati, mancava la scuola, quella che sognavo da anni…e l’ho trovata! Un piccolo villaggio all’interno di Timboni, composto da gente umile e povera, non esisteva nulla, i bimbi erano li che giocavano in terra senza possibilità di altro.
Una casa tipicamente africana, costruita con il fango, ricoperta da makuti. Una sistemata alla pavimentazione, altre aperture di finestre, due entrate ed eccola la nostra piccola scuola!
Mama Rachele la maestra è felice, i bimbi finalmente potranno studiare ed io dopo aver pagato la tassa di iscrizione agli uffici preposti.
Saluto il mio villaggio con un "ciao a presto bimbi! Tornerò ed insieme lavoreremo per la nostra scuola!"
Aiutare e responsabilizzare la popolazione è primo passo del nostro cammino.
Un grazie al nostro amico Salim Omar, sempre disponibile ad ogni mia chiamata!
Durante il viaggio aprile-maggio-giugno 2016, oltre alla realizzazione dell’allevamento polli, l’Associazione ha individuato il villaggio nella località di Timboni dove poter iniziare il progetto scuola.
Prima di partire, sono state pagate le tasse governative, si è organizzato il lavoro con le maestre e nel contempo abbiamo realizzato la ristrutturazione di un piccolo edificio per poter iniziare la scuola.
Tupende Pamoja è tornata a Dicembre 2016, con il ricavato della vendita dei polli e con le donazioni avute durante i mesi precedenti la partenza, ha iniziato la costruzione di altre aule per i bambini del villaggio che alla fine sono diventati 196.
Ora abbiamo 4 maestre che stanno lavorando come comunity in un modo meraviglioso.
La Associazione oltre alla costruzione della scuola, ha provveduto alla distribuzione degli zaini, materiale didattico, libri di testo e pagamento salario dei docenti e affitto terreno.
Durante i mesi di permanenza, ci è stato chiesto gentilmente da un'altra onlus, la possibilità di ospitare sette bambini in difficoltà.
Tupende Pamoja non ha esitato nella risposta, ha adibito un aula a camera ospitando i bambini e garantendogli vitto alloggio e scuola gratis per il primo trimestre 2017.
La struttura, interamente donata dalla Sig.ra Antonella Angeli, chiamata Mama Itala House (in memoria della sua mamma) ci ha dato spunto per il nostro prossimo progetto che verrà esposto a breve.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Powered by Phoca Gallery